Anche tu porti il plantare?

Oggi parlando con mamme, papà, proprio come te e me mi rendo conto che sempre più persone sono “portatori sani” di plantari.

Anche tu porti il plantare?

Magari non lo stai portando e nessuno ti ha mai detto che lo dovresti portare, ma ti consiglio di leggere lo stesso questo articolo perché potrebbe tornarti utile quando qualcuno lo consiglierà al tuo bambino.

Perché ti dico questo?

Lo sai che oggi l’uso dei plantari sta crescendo sempre di più. E questo non è detto che sia un bene, è una cosa su cui vale la pena di fare una riflessione.

Se scrivi plantare su google, ti appariranno in prima pagina tutti link che rimandano ad articoli in cui il plantare viene descritto come uno strumento utile per camminare meglio, per aumentare la vostra qualità di vita, per avere una postura corretta etc etc

Ma avete presente cosa vuol dire dover indossare un plantare sempre?

Per prima cosa significa che non potete più utilizzare un paio di scarpe che non lo contenga. Vuol dire che sarai vincolata ad utilizzarlo sempre!

Per me non è assolutamente un aumento della qualità di vita.

Pensa a quando magari durante una bella serata vorrai indossare un bel paio di scarpe per essere bella in un momento speciale, avrai solo due scelte.

O mettere un paio davvero improbabili che possano contenere il plantare, oppure non usare il plantare e pagarla dopo magari con un semplice mal di schiena oppure qualcosa di più.

Ma davvero il plantare è l’unica soluzione ad una postura scorretta, ad una camminata sbilanciata?

La verità sta proprio in quelle due parole che ho detto in apertura dell’articolo: “portatori sani” di plantare. Sì perché la stragande maggioranza delle persone che li porta o che li DEVE portare, potrebbe farne a meno!

Per spiegarti bene questo passaggio voglio fare un passo indietro.

La stabilità, la postura, la camminata perché siano perfette devono avere una base molto forte e preparata fisicamente: I PIEDI.

I piedi sono proprio il tuo strumento su cui si fondano tutti i movimenti descritti sopra. L’equilibrio si basa sui piedi, la camminata, la postura tutto parte dal piede.

Probabilmente non appena hai messo il plantare ti sembra di camminare dritta, sicuramente la tua postura è cambiata. Ma davvero è l’unica soluzione? Davvero serve?

Se hai un plantare sai che la prima cosa che ti fanno è un’analisi posturale attraverso una macchina che fotografa esattamente la distribuzione del peso e delle forze sul piede, sia in posizione statica sia durante la fase dinamica

con quest’immagine diventa facilissimo giustificare la necessità di un plantare.

In posizione statica il piede non appoggia la parte laterale che rimane troppo elevata per cui il peso non appoggia lì, se ci fosse un plantare la distribuzione a terra del peso sarebbe ottimale.

Il peso in fase dinamica è troppo concentrato sulle zone “rosse” invece di essere più distribuito e non presentare zone rosse.

La causa è la stessa, un piede troppo “alto” che non gestisce la distribuzione del peso in modo ottimale.

Quindi?

Devi mettere il plantare.

O forse no?

Di cos’è fatto il tuo piede?

Occhio che ti svelo un gran segreto: il tuo piede è fatto esattamente come tutto il tuo corpo, muscoli, tendini, ossa.

Allora perché invece di andare in palestra a faticare, fare sport e sudare, non vai a farti applicare un esoscheletro che ti rende super potente e performante?

Forse ti sembrerà esagerato, ma è esattamente la stessa cosa.

Il principio è uguale.

Ovviamente è un’esagerazione, ma mi serviva per farti capire il concetto.

A chi pensi che sia destinato un esoscheletro come quello nella foto?

O a chi ha problemi davvero gravi o a chi deve fare sforzi “disumani”, a persone che non possono raggiungere chi per un motivo chi per un altro una forma fisica adeguata.

Ritornando al tuo bel plantare la domanda è questa:

Sei davvero sicura che ti serva davvero?

Chi te lo ha consigliato, ti ha fatto fare un anno di esercizi fisici per recuperare la funzionalità del piede, per sviluppare la sua forza, per educarlo?

Ricorda che il piede è una parte del tuo corpo, così come alleni, gambe, braccia, addominali così puoi allenare anche i piedi!

A questo punto pensa un attimo che cosa fa realmente il plantare.

Aiutandoti a sostenere il peso, modificando il tuo assetto impedisce al tuo piede di rinforzarsi. E’ per quello che diventa addirittura controproducente.

Ora non voglio dire assolutamente che non serve. Ma sicuramente una grande percentuale di persone che lo indossano potrebbero risolvere i problemi con l’esercizio fisico.

Se hai il plantare valuta esattamente se ti serve o no.

Se non ce l’hai e un giorno ti consiglieranno di metterlo al tuo bambino, pensaci!

Se non lo hai ancora fatto, scarica la guida gratuita che spiega come sono fatti i piedi del tuo bambino e di cosa hanno bisogno:

Clicca qui sotto e riceverai gratuitamente la guida

Alla prossima,

logo-mr-tiggle-col

Facebooktwitter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *