Chi é Mr Tiggle?

Oggi voglio presentarti

CHI E’ MR TIGGLE

logo-mr-tiggle-col

 

Ma lo voglio fare in modo un po’ diverso dalle solite presentazioni autoreferenziali che secondo me servono a ben poco.

Mr Tiggle è il Mr che scrive gli articoli su Piedinifelici.com

Sui contenuti non c’è nulla da dire, sempre più mamme leggono gli articoli, scrivono a riguardo, ringraziano per i consigli. Questo mi fa pensare che Mr Tiggle sta diventando sempre più un interlocutore con cui tu e le mamme come te possono confrontarsi.

Oggi però volevo spiegarti bene bene qual’è il fine ultimo con cui scrivo questi articoli.

Sempre più mamme mi chiedono quali sono le scarpe migliori per giocare, per stare in casa, per andare all’asilo, per andare ad una cerimonia. Insomma mi chiedono un consiglio per qualunque circostanza.

Da un lato questo mi fa molto piacere. Mi fa capire di essere nella direzione giusta, di aver dato fino ad oggi dei buoni consigli, di aver fatto riflettere su alcuni aspetti che magari prima non hai mai considerato.

Dall’altra parte però alle volte penso che questa responsabilità non sia del tutto giustificata. Anzi alcune mamme mi fanno delle domande in cui è evidente la loro ricerca di scaricare la responsabilità della scelta su un’altra persona.

Quasi a dire: “beh, me lo ha detto bobux … allora …”

Quello che vuole essere piedinifelici è un luogo accessibile a tutti in cui attraverso i miei articoli tu mamma possa avere un sunto di quello che sto studiando, sto sperimentando su di me e sui miei bambini, un confronto con quello che mi raccontano tante mamme come te.

Ovviamente occupandomi di articoli per bambini ho sottomano una casistica estremamente più ampia di problematiche, di soluzioni, di esperienze di te che mi sta leggendo oggi. Per cui tutto quello che mi capita di conoscere direttamente o indirettamente lo voglio mettere a tua disposizione.

Quello che però vorrei passare non è tanto la soluzione ad un problema specifico. Ma un modo di pensare, un modo di affrontare il problema in modo diverso, vederlo dal punto di vista di chi ha problema, non da chi lo deve risolvere.

Questo è l’unico vero modo per risolvere il problema!

Questo per me come persona è stato fondamentale per poter crescere e vedere le cose che accadono sempre da diversi punti di vista. Se avessi semplicemente applicato la soluzione che qualcuno mi offriva non avrei mai percorso la strada che mi ha portato fino a qui.

La stessa cosa voglio fare con te!

La prima cosa importante che ho capito è che:

non esiste una risposta che funziona sempre!”

Non esiste la scarpa per bambini perfetta. Non esiste la pantofola perfetta. Così come non esiste la macchina perfetta o l’orologio perfetto.

Ti faccio un esempio super banale perché ti sia chiarissimo questo concetto. Qualcuno potrebbe dire che la Ferrari è la macchina perfetta e magari te lo motiva tecnicamente, ti spiega perché la sua linea è la più aerodinamica, il suo motore è un capolavoro di meccanica etc etc. Ma se tu stai cercando una macchina per attraversare il deserto? Come può la Ferrari essere la macchina perfetta?

Questo esempio banalissimo, te lo avevo premesso, lo si può rivedere in qualunque situazione della tua vita.

Questa mattina ho ricevuto una telefonata di una mamma che voleva che gli indicassi che scarpe doveva comperare per il suo bambino.

 

L’unica persona che ti può dare questa risposta è il tuo bambino!

 

Io posso solo farti una decina di domande e poi consigliarti … Quello che vorrei è proprio arrivare al punto in cui tu sarai in grado di farti le domande da sola.

Esempio:

Quante ore gliele metterai al giorno?

Chi gliele metterà e gliele toglierà?

Le terrà su in ambiente chiuso o aperto?

 

Pensa per assurdo alla scarpa più scomoda di cui hai mai sentito parlare, la scarpetta di cristallo di cenerentola!

le-scarpette-di-cristallo-di-cenerentola

Davvero, hai mai pensato ad una scarpa più scomoda?

Eppure ha svolto il suo lavoro perfettamente, ha permesso di conquistare il principe.

MA a mezzanotte … tutto finito!

Cosa voglio dirti con questo esempio?

Anche la scarpa di cristallo, la più scomoda, rigida, innaturale del mondo per alcuni scopi è consigliabile!

 

La cosa importante è proprio capire cosa stai cercando. Cosa vuoi ottenere dalla tua scelta.

Per aiutarti di rimando a scaricare la nostra guida gratuita on-line così saprai una volta per tutte cosa vogliono i piedi del tuo bambino.

 

Guida Gratuita

 

Ecco, adesso hai tutte le informazioni per fare il bene dei piedi del tuo bambino! Ora dipende solo da te e non potrai mai più dire: “non lo sapevo!”

Per concludere il pensiero di oggi, quello che posso dirti e che cerco di dirtelo attraverso tutti gli articoli è che ogni bambino, ogni situazione è diversa dalle altre. Ci sono degli aspetti comuni, esistono delle caratteristiche oggettive che puoi vedere, verificare e sperimentare ogni giorno.

Ma poi sei tu che devi osservare, parlare e ascoltare il tuo bambino. Sei tu che devi considerarlo un bambino e non un adulto in miniatura.

Sapendo poi cosa devi fare per regalargli piedi forti e robusti a questo punto il gioco è fatto.

Io posso darti tutte le notizie, elencarti gli aspetti fisiologici, naturali, che riguardano il tuo bambino. Ma sei poi tu che tutti i giorni lo vedi, lo osservi e lo vivi.

Per cui leggi la mia guida, leggi i miei articoli, telefonami o scrivimi ma poi ad un certo punto devi mettere in pratica quello che hai letto, devi sperimentarlo tu stessa.

Piuttosto sbaglia anche per vedere le conseguenze dell’errore e magari non rifarlo più altrimenti tutto quello che hai imparato che hai letto non servirà a nulla.

Tutto questo sono io, Mr Tiggle!

Troppo schietto, troppo severo?

No dai, quello a cui miro è la salute del tuo bambino e in questo so di essere tuo alleato.

Per ora ti saluto e ti invito a lasciarmi il tuo parere.

Alla prossima,

logo-mr-tiggle-col

 

 

 

 

 

Facebooktwitter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.