Dove, Come e Perchè è nata Bobux!

Le scarpine Bobux, come ben sapete, sono le uniche scarpe in Italia che permettono al piede del tuo bambino uno sviluppo e una CRESCITA NATURALE,come se stesse camminando scalzo.

E’ ovvio che nel momento in cui gli mettiamo qualcosa nei piedi, andiamo a trasformare quella che è l’esperienza dell’essere totalmente scalzo, ma tanto più una scarpa è minimalista, tanto meno quell’esperienza e quella sensazione saranno modificate e condizionate.

Per capire meglio l’idea differenziante che rende le Bobux diverse da ogni altra scarpa, voglio raccontarti la storia di come sono nate.

New Zealand_South Island_Milford Sound Lake and Mountains_APT_2065_LLR

New Zeland

Siamo in New Zeland, una terra dal fascino esotico, lontana, ai più conosciuta perchè l’hanno vista nelle scene de “il Signore degli Anelli”. Una terra in cui la natura occupa ancora uno spazio molto grande e quindi condiziona l’uomo che si deve confrontare con essa quotidianamente. Se da un lato il fascino di questa natura è stato in grado di attrarre registi, naturalisti e amanti delle espressioni più forti dell’ambiente circostante, dall’altro non può non condizionare chi ci vive.

Non è raro trovare persone scalze in città, quasi tutti praticano sport in mezzo alla natura, tutti insomma vivono un po’ più “naturalmente”.

Pensate che hanno una densità di popolazione di 16 ab/kmq!

In quest’isola del pacifico quasi tutti i bambini stanno scalzi fintanto che non si devono recare a scuola. Beh facile! Hanno spiagge, prati, tutti accessibili, comodi da raggiungere e puliti! Ciò non toglie che il loro essere abituati ad essere scalzi possa essere vissuto come un privilegio e una comodità che si scontra in modo violento quando devono indossare con quotidianità e per diverse ore al giorno le scarpe!!!

Cloe Bennet, figlia di Cris e Colin, come tutte le bambine neozelandesi, cresce correndo e giocando quasi sempre scalza, le scarpe le utilizza pochissimo, MA questa libertà finisce quando deve andare a scuola.

A scuola infatti, con i pavimenti freddi, la necessità di utilizzare i bagni è “costretta” ad indossare le scarpe per tante ore al giorno. Più di altri bambini patisce questa condizione così i suoi genitori decidono di provare a pensare e poi realizzare una scarpa che rispondesse a questa necessità:

non doveva costringere i piedi

doveva essere leggera e morbida

non doveva far sudare

non doveva far scivolare

in altre parole doveva impattare ZERO sul piede lasciando la sensazione di essere scalzi davvero, ma doveva “proteggere” dall’ambiente esterno! (la vera ragione per cui sono nate le scarpe!)

Così hanno realizzato le prime SOFT SOLE! Nate per essere utilizzate all’interno e garantire lo sviluppo del piede in modo più naturale possibile, cioè SCALZO! Le scarpe infatti sono un’invenzione molto recente e ancora oggi nel mondo ci sono molti più bambini che imparano e camminano scalzi di quelli che lo fanno con le scarpe. (ndr.generalmente sono quelli che hanno una biodinamica della corsa migliore!)

La stessa passione e la stessa idea “naturale” che li ha portati a scegliere materiali che per loro erano normali e classici ma che poi alla fine si sono rivelati “eccezionali”.

In Nuova Zelanda infatti ci sono tantissime pecore, per cui il materiale più idoneo e reperibile per loro era la nappa ovina! Molto morbida, LA PIU’ MORBIDA! E poi? … siccome la scarpina l’avrebbe indossata la loro bambina hanno fatto in modo che il pellame fosse lavorato senza agenti chimici pericolosi, senza veleni e così anche la tintura doveva essere fatta in modo che non arrecasse danni alla loro bambina. Per fare questo hanno scelto il protocollo più completo e severo a loro disposizione, il protocollo che devono seguire i produttori di giocattoli destinati ai bambini con età inferiore ai 3 anni.

Il risultato fu senza dubbio una RIVOLUZIONE.

Erano nate le Soft Sole!!! era il 1991 ed eravamo in Nuova Zelanda.

3000_topSKU 3000 Red Teddy

Sai quando si è sicuri di aver fatto la scelta giusta? Quando vedi che sempre più aziende ti imitano e sul mercato ci sono sempre più imitazioni. Oggi ci sono tantissime aziende produttrici che imitano le soft sole, ma imitano solo il prodotto, NON CONDIVIDONO LA STESSA IDEA!

E’ per questo che costano meno, perchè non hanno ricercato i materiali più morbidi, non li hanno lavorati secondo protocolli di sicurezza severissimi, non li hanno certificati e sapete perchè?

Perchè non hanno fatto le scarpe per i loro bambini, ma per il tuo! E hanno deciso di parlare al tuo portafoglio, hanno soddisfatto le sue esigenze puntando sul prezzo; bobux ha scelto di parlare al tuo bambino, proteggendolo dai pericoli che avrebbe potuto correre.

Con le stesse idee e con gli stessi obiettivi hanno affrontato anche il problema delle scarpe per uso esterno. Sempre più bambini indossano le scarpe per parecchie ore al giorno. Se prima le scarpe le si usavano solo un paio di ore al giorno oggi non c’è bambino che non le indossi per almeno 4/5 ore. Questo cominciava ad essere un problema.

Quando infatti si indossano scarpe non adeguate (tutte quelle scarpe che costringono e che quindi condizionano la crescita naturale!) gli effetti negativi si sentono sempre di più.

Quindi hanno cominciato a lavorare in stretto contatto con bambini, scuole, per poter osservare i movimenti e l’utilizzo dei piedi dei bambini mentre erano scalzi e quando avevano le scarpe e hanno osservato che con le scarpe i bambini sono impacciati, non riescono ad usare il piede come fanno quando sono scalzi … questo fa si che lo sviluppo muscolare e cognitivo ne risulti influenzato negativamente. DOVEVANO intervenire.

Nascono così le STEP-UP. Scarpine studiate appositamente per quella delicatissima fase dei primi passi e sapete che cosa hanno fatto?

Dopo essere andati in giro per le fabbriche che producevano le scarpe per bambini e aver visto gli stampi che usavano per fabbricare le scarpe sono rimasti inorriditi … lo stampo è lo stesso del piede dell’adulto ma solo più piccolo! I piedi dei bambini sono DIVERSI! Il piede del tuo bambino è diverso dal tuo … controlla!

E così hanno studiato uno stampo completamente diverso, che imitasse il più possibile la forma del piede del bambino!!!

Questo però non bastava e sai perchè?

Il piede del bambino, del tuo bambino, cresce in fretta, si rafforza, si sviluppa e cambia forma e questo avviene in pochissimi numeri! Allora hanno investito di nuovo e hanno creato uno stampo ancora diverso e sono nate le I-WALK, le scarpe per bambini che sanno correre con le gambe parallele … L’IDEA è SEMPRE LA STESSA:

garantire lo sviluppo naturale del piede del bambino

MA il risultato è diverso sai perchè? Perchè è diverso il piede del tuo bambino!

Tutto quello che ti ho raccontanto è davvero semplice perchè è una cosa che puoi verificare tu stessa, se osservi e guardi il tuo bambino con e senza scarpe e poi con le BOBUX … te ne puoi rendere conto di persona.

Puoi verificare la forma del piede del tuo bambino nelle diverse fasi di crescita, puoi osservare come adopera il piede e le sue ditina quando è scalzo e cofrontarlo quando usa le scarpe … più sono simili più vuol dire che il suo comportamento è NATURALE.

A questo punto però non erano ancora soddisfatti!

Come, dici tu? Non gli bastava osservare i bambini in ambienti chiusi e all’aperto, studiare i loro movimenti, pensare e costruire delle scarpe che potessero imitare al meglio senza condizionare i movimenti naturali dei piedini e avere la soddisfazione dalle approvazioni che ricevono quotidianamente dai bambini e dalle mamme che utilizzano le bobux? NO!

Quindi che cosa hanno fatto?

Volevano una certificazione “scientifica” che fossereo sulla strada giusta.

E quindi si sono rivolti all’associazione dei podiatri americani e gli hanno chiesto se le loro osservazioni erano corrette e se effettivamente le evidenze empiriche erano anche corrette da un punto di vista medico funzionale e fisiologico. Anche in questo caso hanno ottenuto un prestigioso riconoscimento, infatti negli ultimi 5 anni sono state le uniche scarpe per bambini vendute in Italia che avevano sulle scatole il marchio di un’associazione medica!

Come a dire: tutti parlano e Bobux scrive!

E per ora ci fermiamo, non perchè non ci sono novità dalla Nouva Zelanda … ma solo per prendere un po’ di fiato, perchè già dalla prossima stagione ci saranno delle novità interessantissime …

P.S. Bobux darà una risposta ad un problema che hanno visto e studiato semplicemente osservando!

Per cui … nessuna anticipazione, ma state attenti … ARRIVERANNO SORPRESE!

Mr Tiggle.

Facebooktwitter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.