I Magici Momenti Con il Tuo Bambino

Crea dei momenti magici con il tuo piccolino!

Tutto il giorno di corsa: ti alzi e corri per preparare te, il tuo bambino, la colazione. Poi via di corsa verso l’asilo, un saluto veloce, ci lasci un pezzo di cuore e poi via verso il lavoro.

Quando arrivi in ufficio ti chiedi se la gente non ha dormito perché hai già tante di quelle mail da vedere, ordini da evadere, cose da sistemare che l’impressione è proprio quella che mentre tu sei stata a casa a fare la mamma, hai dormito qualche ora, gli altri invece hanno pensato di scaricarti addosso una quantità di robe da fare neppure normali. Quindi cosa fai … corri per fare tutto.

E poi via, di corsa di nuovo a recuperare il tuo bambino, magari fare un po’ di spesa, due commissioni ed eccoti a casa … ma non a riposare! Ecché pensavi… corri a preparare la cena, mangia, sprepara e riordina … E’ ora di mettere a letto i bimbi!

Dai che forse verso le 22.30 riesci a tirarti fuori dalla sua camera magari mezza addormentata e dici … finalmente un attimo per me!

Ma sei talmente assonnata che ti prepari e ti butti nel letto.

Cosa stai pensando? Che ho più o meno descritto la tua quotidianità? Esatto!

Quindi cosa vuol dire “creare momenti magici per il tuo bambino” … quando e come puoi farlo?

Creare un momento magico è fondamentale per te e per loro. I momenti magici sono quelli che lui si scolpirà nella memoria e ricorderà per sempre come momenti felici, momenti a cui ritornare quando si sentirà giù di corda. Sono quello spazio intimo e riservato in cui andrà a ricaricare le pile, in cui saprà sempre che c’è un extra stock di energia quando ne avrà bisogno.

Come puoi creare questi momenti in una routine che va ai 60 km/h?

Voglio condividere con te il consiglio di Fiona Wright che é l’editore capo di Mother & Baby. Fiona ha pubblicato un bell’articolo che oggi voglio condividere con te perché l’ho trovato un interessante spunto di riflessione.

 

CANTA UNA CANZONE QUANDO LO CAMBI.

Ogni volta che gli cambi il pannolino o lo cambi, dopo il bagnetto, cantagli sempre una canzoncina, qualcosa di simpatico e divertente. Potresti ottenere più collaborazione, guadagni tempo perché sarà rapito dalla canzoncina.

BRINDA CON LUI!

Ogni volta che ti accorgi che stai bevendo esattamente quando lo fa anche il tuo bambino, proponigli un brindisi … sarà un momento divertente e lui lo percepirà come un’attenzione particolare a quello che sta facendo.

METTI LE SCARPE, ANDIAMO

La mattina è frenetica e ci sono una sacco di cosa da fare prima di riuscire ad uscire di casa. Per quanto cerchi di ricordarti di andare piano, di prenderti tempo per lui, per coccolartelo un po’ sei sempre di fretta e non sempre ci riesci. Allora coinvolgilo nelle cose che bisogna fare, come mettere le scarpe (con le bobux impara in fretta a mettersele da solo!) e come atto conclusivo un bell’abbraccio! Così la mattina lui saprà che al tuo imperativo “Metti le scarpe, andiamo!” seguirà un bell’abbraccio con la mamma.

IL BACIO DEL SEGGIOLINO

Hai presente quando sempre correndo devi metterlo sul seggiolino e lui inarca la schiena irrigidendosi tutto perché non vuole? Forse quello è il momento della mattina in cui sei più consapevole del ritardo accumulato, per cui hai più fretta … e cosa fai? Magari ti irrigidisci e diventi nervosa e lui non può che peggiorare la situazione. Bene, da momento tragico a momento magico! Prenditi quel momento per dargli due bacioni sulle sue guance, lui si rilasserà, tu ti rilasserai, tu lo legherai velocemente e tutti e due partirete prima!

 

Questi piccoli momenti li puoi prendere tutti i giorni e saranno momenti speciali per tutti e due.

Il tuo bimbo starà meglio, sarà più rilassato e di conseguenza tu.

Per il 2017 prova a prenderli come obiettivo, vedrai che magari si riveleranno un ottimo consiglio.

Intanto ti auguriamo Buon Natale e Buon 2017.

 

 

Facebooktwitter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.