Sandali Si o Sandali No?

Perché i Saldali?

Sandali Si o Sandali No?

Ti stai avvicinando alla bella stagione, e si riapre l’eterno dilemma sui sandali …

 

Sandali Si o Sandali No?

 

 

Da dove nasce questo problema?

Dal fatto che sempre di più il sandalo sta diventato “Femminile”.

 

Quanti sandali da donna trovi in giro? Quanti da uomo?

Dai dì la verità, solo leggendo sandali da uomo ti è scappato un sorriso …

Guardano le vetrine dei negozi infatti sembra davvero così,

i sandali da uomo non ci sono più e al loro posto ci sono solo

sandali da donna e scarpe da uomo (più o meno leggere).

 

Francamente non mi interessa tanto del discorso degli adulti

MA come ti ho già detto più volte l’errore di scegliere per il tuo bambino in base a come scegli per te (adulto) è troppo facile,

per cui non mi sorprende vedere come tanti bambini abbiano le scarpe e quasi tutte le bambine abbiano i sandali.

 

Ma il mio bambino gioca al pallone e quindi deve avere il piede protetto!”

Questa in assoluto la scusa più comune che sento in giro …

ma come ti ho anticipato é una SCUSA!

Pensaci bene … la verità è che il sandalo non piace più.

Al limite quello di plastica quando si va al mare ma nulla di più.

 

ma E’ UN ERRORE!

Come più volte ti ho spiegato il piede è un organo di senso, per cui ha bisogno di SENTIRE!

Meno lo copro, meno lo costringo, meno lo limito … meglio è!

Il sandalo è proprio l’occasione per liberare i piedi dei bambini e perché no, anche quello degli adulti …

Quando le temperature lo consentono DOBBIAMO SCEGLIERE I SANDALI.

Ecco 3 buoni motivi per scegliere i sandali:

  1. Lasciare i piedi nudi all’aria, permette di regolare perfettamente l’umidità della pelle. Dopo un inverno passato dentro ad un paio di scarpe far prendere aria ai piedi è Salutare!

    Immagina cosa vuol dire per la salute del piede garantire un’umidità ottimale sulla pelle.

    Eventuali dermatiti, funghi, verruche e altre cose del degenere vengono combattute in modo naturale: Gli Crei un Microclima Svantaggioso! Loro amano il caldo/umido!

  2. Lasciando i piedi liberi di “sentire” la temperatura esterna, con le sue variazioni aiuta a stimolare la funzionalità delle cellule propriocettive. Come probabilmente saprai in natura vige il principio

    “Se non lo Usi lo Perdi”

    se non utilizzi queste cellule ne perdi la facoltà di utilizzo. Stimolarle anche solo con la temperatura è qualcosa in più!

  3. Un’altra cosa molto importate dei sandali è che si USANO SCALZI! Senza Calze. Un gesto che diamo per scontato ma in realtà le calze limitano tanto i movimenti delle dita dei piedi e tante volte sono proprio loro a contenerne la mobilità. Avere il piede nudo permette proprio l’esercizio di apertura e chiusura delle dita.

    Anche se per pochi mesi è sempre utilissimo.

Se poi il tuo problema è davvero: “SI MA MIO FIGLIO GIOCA SEMPRE A PALLONE” allora non ti preoccupare.

Ci sono infatti due tipi di Sandali: a punta aperta o a ragnetto (con punta chiusa).

 

SANDALI A PUNTA APERTA: lasciano il piede completamente aperto e libero. Le dita sono liberissime di aprirsi e chiudere per favorire la ricerca dell’equilibrio, ma effettivamente possono essere pericolosi se tuo figlio gioca a pallone.

SANDALI A RAGNETTO: hanno la punta protetta e servono in due casi ben specifici:

  1. Quando il tuo bambino sta muovendo i sui primi passi e quindi ha bisogno di maggior protezione perché magari si mette ancora a carponi o perché nella camminata trascina ancora il piedino.

  2. Quando gioca a pallone!

Come vedi anche nel mondo dei sandali hai la possibilità di poter scegliere esattamente quello che più può soddisfare le tue esigenze. Per cui non commettere l’errore di decidere solo in base al

mi piace, non mi piace!”

Se non conosci ancora qual’è il rivenditore bobux più vicino allora clicca sul link qui sotto e scopri dove si trova!

Trova Negozi

Be Natural

Cresciamo a Piedi Nudi

Facebooktwitter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.