Sei sicuro che il tuo Bambino calzi le Scarpe Giuste?

Cosa rende una Scarpa Perfetta per il piedino del bambino?

Dai vari ariticoli pubblicati hai certamente capito che bambino svilupperebbe in modo più naturale i propri piedini se camminasse scalzo. Ma Ahimè! Non è sempre possibile! Cosa puoi fare quando non puoi tenere scalzo tuo figlio?

Semplicissimo: devi trovare le scarpe giuste!

Ho detto semplicissimo perchè è davvero così … adesso ti spiego meglio!

Prima cosa, devi guardare il piede del tuo bambino, vedere che forma ha e cercare una scarpa che lo contenga senza costringerlo! Facile no?

Com’è fatto il piede di tuo figlio?

Dipende essenzialmente dallo stadio di sviluppo in cui si trova. Possiamo innanzitutto dividere in due gruppi lo stadio di sviluppo: i bimbi che sono ancora nella fase “primi passi” e i “camminatori esperti”.

Come li distinguo?

Facilissimo! Il tuo bimbo corre? Se no = primi passi, se si dipende come corre. Se corre con le gambe parallele e sull’avampiede (bisogna vederlo correre scalzo!) è un camminatore esperto, se invece corre ancora con le gambe un po’ a X è ancora nella fase dei primi passi. (Ndr. La corsa a X, un po’ barcollante è una strategia naturale di protezione per evitare che il peso del corpo venga caricato perpendicolamente sulle caviglie che devono ancora rinforzarsi adeguatamente!)

Ora ti descrivo i piedi dei bambini nei due stadi così da capire meglio come devi scegliere le scarpe.

Primi Passi

forma

piedino tozzo, con collo del piede ciccio, il profino delle ditina senbra quasi squadrato, il tallone molto piccolo, quasi affilato dal profilo arrotondato. Il piede è decisamente piatto!

Scarpa adatta ai Primi Passi

721901_bottom

La scarpa deve avere una forma ampia all’interno (piede ciccio), non deve avere plantari (il piede è piatto) ,non deve

costringere, né sostenere la caviglia (articolo precedente!), la suola deve essere super morbida e molto piatta (lo scopo è quello di proteggere il piede da agenti esterni, ma deve dare il più possibile la sensazione di essere scalzo). Fondamentale la lunghezza! I podologhi consigliano una lunghezza di 1,2/1,7 cm in più, per avere lo spazio davanti durante la camminata. I materiali devo essere naturali e il più traspiranti possibile (i piedi dei bambini sudano il doppio di quelli di un adulto!)

Camminatori Esperti

piedi bambino

il piede del bimbo comincia a smagrire, le dita diventano più affusolate, si comincia a intravvedere un accenno minimo di arco plantare (il piede è considerabile maturo solo a partire dai 10/12 anni!).

Scarpa adatta ai Camminatori Esperti

620803_Bottom

La scarpa deve avere un forma ampia, ma più affusolata rispetto ai primi passi (il piede è più magro!) ma non devo costringerlo, è ancora in fase di formazione, non deve costringere, né sostenere la caviglia (articolo precedente!), la suola deve essere super morbida e molto piatta (lo scopo è quello di proteggere il piede da agenti esterni, ma deve dare il più possibile la sensazione di essere scalzo). Fondamentale la lunghezza! I podologhi consigliano una lunghezza di 1,2/1,7 cm in più, per avere lo spazio davanti durante la camminata. Imateriali devo essere naturali e il più traspiranti possibile (i piedi dei bambini sudano il doppio di quelli di un adulto!)

Le scarpe devono essere una replica della forma naturale del piede di un bimbo – più largo sull’avampiede e più stretto sul tallone.

Bobux ha creato la linea STEP-UP per i Primi Passi

e la linea I-WALK per i Camminatori Esperti

Soprattutto nelle primissime fasi di crescita per la scelta della scarpa non basta misurare la lunghezza ma devi porre molta attenzione sullo stadio di sviluppo della camminata del bambino!

 

Facebooktwitter

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.